libri /narrativa & natura /narrativa & giardino
 

Zoom Immagine
 
NATIVA DEI PRATI
Autore
Elisa Tomat

Editore

Argomento

Anno edizione
2015

Pagine
147

Formato
Brossura

Lingua
Italiano

Isbn
9788898150335

Disponibilita'
Prezzo : € 10,00
Avvisami appena sarà disponibile:
segnala Recensione

Le praterie sono destinate ai pionieri
: sembra una regola. Ed Elisa Tomat, che
dell’ecologia dei prati ha fatto prima uno
studio e poi un lavoro, antesignana lo è stata davvero quando – lo ricorda Pia Pera nella sua prefazione – “era ancora
invalicabile la frontiera tra selvatico e coltivato”. Un confine che l’autrice prova a ricucire partendo dalle definizioni
corrette (campo, prato, tappeto erboso) e dall’osservazione delle consociazioni botaniche naturali, prima di approdare agli
“accorgimenti indispensabili a riprodurre sotto casa quella tessitura di erbe superiore in eleganza e bellezza a qualsiasi
aiuola fiorita”, citando ancora Pia Pera. Come la flora spontanea dei
magredi
descritti dall’autrice, il libro procede da un
forte
scheletro
scientifico e da un asciutto temperamento friulano, da cui spuntano come fiori le vivaci immagini personali.
Dalla IV di copertina
Un
prato fiorito
in senso proprio non contiene quindi solo erba (le Graminacee), ma anche fiori e, di preferenza, specie
selvatiche anziché cultivar commerciali tradizionali. In realtà, persone comuni e tecnici del verde con ‘prato fiorito’
indicano in genere un bordo colorato di fiori seminati anziché trapiantati, per esempio un misto di papaveri, fiordalisi e
Nigella
. Più che un prato fiorito questo lo definirei un’aiuola fiorita, in quanto manca un elemento fondamentale: l’erba.
Non tutti i fiori però sono compatibili con tutte le Graminacee, per via della competitività/aggressività di alcune specie e
della ‘mitezza’ di altre. Un vero miscuglio andrebbe perciò sempre tarato sull’ecosistema naturale o semi-naturale di
riferimento, se ancora da qualche parte esso esiste e può essere osservato.
L’Autrice
Elisa Tomat è nata a Udine nel 1976. Nel 2001 si è laureata in Scienze e tecnologie agrarie (indirizzo ambientale) nella sua
città. L’anno precedente l’aveva trascorso all’Università di Reading (UK), seguendo tra l’altro il corso di
Garden Design
e
Planting Design
di Richard Bisgrove. Perfezionatasi nel 2003 in Parchi, giardini e aree verdi a Torino, ha svolto in seguito
un dottorato di ricerca a Udine, concluso con una tesi di ecologia agraria sul ripristino dei prati stabili. L’impegno nella
salvaguardia dei prati planiziali della Regione Friuli Venezia Giulia le è valso nel 2005 il Premio Nonino
Risit d’aur
. Dal
2005 al 2011 ha lavorato per SemeNostrum, azienda agricola produttrice di sementi di fiori selvatici di cui è stata co-
fondatrice. È stata docente a contratto in Progettazione e gestione di parchi e giardini a Udine; si occupa ora di
progettazione e realizzazione di giardini privati e collabora con la
garden designer
Barbara Negretti. Dal 2013 cura la
rubrica dedicata al giardino nella trasmissione radiofonica
Vita nei campi
della RAI regionale.

Recensioni

Nessuna recensione.
altri utenti hanno acquistato
In Terre Lontane ...
Walter Bonatti
€ 11,90
Soplicowo L' Uomo In Sintonia Con...
Franco Pedrotti
€ 20,00 € 17,00
Tales Of A Tabloid Twitcher ...
Stuart Winter
€ 9,29
L' Arte Di Collezionare Mosche...
Fredrik Sjoberg
€ 16,00